Per Sumo è un dicembre 2014 ricco di nuovi inizi…

15 dicembre 2014 Sumo corsi, Giovani, Lab Coworking+Baby, Lab Extra, News, Politiche Attive, Start-up & Innovazione Sociale

Di solito dicembre è un mese di conclusioni. Per Sumo il 2014, al contrario, è stato un anno di inizi continui, che continuano anche a dicembre. I terremoti del welfare veneziano e i rapidi cambiamenti di quello nazionale hanno spinto la cooperativa verso nuove strade. La mission di Sumo, legata com’è all’innovazione, ci ha aiutato a “reggere il colpo”, anche se ci è costato grandi sforzi e delle corse inaudite. Con Dicembre arrivano altri nuovi inizi, tutti entusiasmanti.
Proprio oggi iniziamo la collaborazione con CoGeS cooperativa sociale in un progetto Garanzia Giovani per “Sviluppatore di App”. Ieri ne abbiamo presentato uno nuovo per Social Media Strategist di cui conosceremo gli il 1° febbraio 2015. Con i comuni di Pordenone e Venezia abbiamo risposto a due Bandi dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani sull’innovazione culturale e sociale nell’ambito delle politiche giovanili. Aggiudicarseli sarà un’impresa difficile, ma è stata l’occasione per iniziare a lavorare a due nuove idee che nel 2015 cercheremo assolutamente di realizzare (alcune idee le abbiamo già e il bando Culturability è tra i principali candidati).
Nell’ambito del progetto “Labextra, armonizzare tempi di vita e di lavoro in provincia di Venezia(1)” nelle scorse settimane sono iniziati alcuni percorsi di consulenza individuale e tre interessanti percorsi di consulenza strategica destinati ad altrettante organizzazioni complesse.
Con Ames Venezia (Azienda Multiservizi Economici Sociali) è iniziato un lavoro che coinvolge oltre 60 lavoratori e lavoratrici – personale direttivo, amministrativo e operativo, nonché alcuni dipendenti “jolly” che lavorano in flessibilità e su turni e alcuni farmacisti del sistema comunale. L’obiettivo è di favorire i processi di comunicazione interna all’azienda e di supportare i dipendenti in nuove forme di organizzazione del lavoro che incentivino l’armonizzazione tra tempi di vita e lavoro.
Con alcune coordinatrici del sistema dei Nidi in Famiglia della Regione Veneto l’intervento ricerca le compatibilità economiche di un servizio regionale che si struttura su una rete di oltre 400 nidi in famiglia che sono strategici per supportare i lavoratori e le lavoratrici del nostro territorio. 50 Collaboratrici educative, famiglie e coordinatrici collaboreranno per potenziare gli strumenti oggi a disposizione e migliorare ancora i servizi esistenti.
Con un gruppo di imprenditrici, sindacaliste e politiche di Roncade (Treviso) e altri comuni limitrofi, infine, è iniziato un percorso di coaching di gruppo su un tema importante come l’armonizzazione dei tempi di vita e lavoro in ambito organizzativo. L’idea è di iniziare a lavorare sulle vite individuali di chi ha ruoli di responsabilità in ambito civico e politico per poi declinare queste riflessioni a beneficio di collettività più ampie.
Nell’ambito del progetto “Venezia@job2.0 (2)”sono stati invece selezionate 60 persone disoccupate di lunga durata che nei prossimi 3 mesi accederanno ad un programma intensivo di riqualificazione professionale che abbinerà interventi di formazione e percorsi di ricerca attiva del lavoro.
A Lab Altobello, infine, continuano le novità e l’entusiasmo per un’avventura che non la smette di riservare sorprese ad un anno dalla sua nascita. Si sono concluse le selezioni dei primi 6 coworkers che accoglieremo nella coworking+baby di via Altobello 7 a Mestre. Si tratta di 5 professioniste e 1 professionista che operano su temi e ambiti estremamente coerenti con il progetto family friendly di Lab e questo ci permetterà di sviluppare nuove collaborazioni e tanti progetti.
Nelle prossime due settimane ci prenderemo un po’ di meritato riposo ma siamo già pronti ad iniziare il 2015 con il turbo. All’inizio del 2015 (gennaio – marzo) abbiamo già in serbo 3 scoppiettanti novità, una più entusiasmante dell’altra. Due resteranno una sorpresa rispettivamente fino a febbraio e marzo. Ma una la possiamo già anticipare.
Nell’ambito del progetto “Labextra” abbiamo collaborato con Fondazione Ca’ Foscari Venezia e Camera di Commercio di Venezia per portare nelle città di Venezia, Treviso e Belluno alcuni tra i migliori professionisti d’Italia sui temi dell’innovazione. A gennaio iniziamo subito forte con tre laboratori di 20 ore ciascuno: Miriam Bertoli (Social Media Strategist), Andrea Jester (Progettista e Consulente aziendale) e Paolo Venturi (Ricercatore impresa sociale).
Per ora, quindi, non ci resta che augurare a tutti Buone feste e buon 2015!

(1) Progetto finanziato dalla Regione Veneto DGR 448/2014 nell’ambito dell’azione “Fare rete per competere – Reti territoriali per la conciliazione” del programma FSE e presentato da Fondazione Ca’ Foscari Venezia e Formaset scarl
(2) Il progetto Venezia@job2.0 ha l’obiettivo di mettere a sistema un modello di Job Center che risponda in modo efficace alle richieste dei cercatori di lavoro e delle aziende, attraverso l’integrazione tra i servizi pubblici e privati per il lavoro. E’ stato finanziato dalla Regione Veneto nell’ambito del programma FSE  – DGR 448/2014 nell’ambito dell’azione “Fare rete per competere” e presentato da CoGeS cooperativa sociale

Couldn't resolve host 'urls.api.twitter.com'