Lab Altobello – hub metropolitano di servizi per il terziario avanzato (bando “Idee creative e culturali per la città metropolitana 2015”)

28 aprile 2016 Sumo impresa, Lab Coworking+Baby, Lab Extra, Lab Family, Lab Smile, Lab Training, lavoro, News, Start-up & Innovazione Sociale

Lab Altobello vi presenta il progetto realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare. All’interno del progetto sono state sviluppate le seguenti attività:

1) Piattaforma digitale: con l’obiettivo di diventare un hub metropolitano di servizi capace di mettere in rete una pluralità di imprese e professionisti, è stata progettata una prima versione di una piattaforma digitale denominata Labox che ha lo scopo di aggregare domanda e offerta di servizi evoluti per l’impresa. La piattaforma è attualmente in fase di testing.

2) Campagna di sensibilizzazione e informazione: la città metropolitana si costruisce a partire da una cultura metropolitana e non solo attraverso le infrastrutture. La campagna di comunicazione di grande impatto culturale sul territorio metropolitano ha avuto lo scopo di promuovere e offrire contemporaneamente i servizi di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro e i servizi di consulenza all’impresa. L’innovazione e la rottura rispetto al passato consiste proprio nell’intersezione dei servizi proposti: l’armonizzazione famiglia-lavoro e la consulenza sono due servizi che si sorreggono a vicenda e viaggiano nello stesso binario; questo sarà il potente salto culturale da diffondere all’interno di Venezia città metropolitana. Lab attraverso la proposta di queste due tipologie di servizi ha l’opportunità di sfruttare un’economia di gamma nell’ottica di fidelizzare il cliente e generare una crescita continua del business. Proprio in questa prospettiva, l’offerta di Lab nel territorio metropolitano si è recentemente arricchita attraverso la possibilità di gestire il Centro Internet di Mestre, che è stato denominato Lab Bissuola. La campagna di sensibilizzazione si è svolta in due modalità: campagna promozionale sui siti internet dei partner e sui social network e campagna promozionale sui mezzi pubblici ACTV (Scarica il manifesto interno-bus e quello retro-bus).

3) Implementazione dello spazio di coworking e di consulenze alle imprese: l’intento è stato da un lato costruire un network di microimprese con cui lavorare, parlare, mettere in comune e confrontarsi e dall’altro mettere in campo nuove soluzioni di gender balance che fanno risparmiare tempo, soldi e fatica. A disposizione dei coworkers sono presenti i seguenti servizi: una sala comune con rete internet wifi, un servizio fotocopie e stampe, attrezzature per videoproiezione, un angolo ristoro con macchina del caffè, frigorifero e microonde, uno spazioso giardino all’aperto per i momenti di relax e le pause pranzo, oltre ai servizi “salvatempo” (spesa a domicilio, gruppi di acquisto, disbrigo pratiche, babysitting, ecc) che potranno essere attivati in base alle necessità. Inoltre i coworkers potranno usufruire di una convenzione per consulenze e incontri formativi e di orientamento al lavoro e per l’utilizzo di spazi per corsi, eventi, riunioni e feste di compleanno per adulti e bambini. Lo spazio coworking è aperto dal lunedì al venerdì ed il sabato mattina. E’ stato realizzato tramite un architetto uno studio di fattibilità per l’apertura anche di uno spazio baby, che sarà attivabile a partire dal mese di settembre su richiesta dei coworkers: un servizio pensato per permettere ai neogenitori di tornare a lavorare con più serenità condividendo un luogo di lavoro ma anche un luogo di accudimento e cura, contrastando la tendenza imposta dall’attuale mercato del lavoro, che rende spesso difficile la conciliazione fra tempo per il lavoro e tempo per la famiglia. Nelle sale del primo piano, appositamente attrezzate, i bambini fino ai tre anni verranno seguiti da personale esperto e qualificato, sulla base di un piano educativo annuale con un programma pedagogico specifico per l’età dei bambini iscritti. I genitori professionisti saranno presenti nella stessa struttura e pranzeranno insieme ai propri figli. Inoltre potranno avvalersi di un servizio di coaching a sostegno del ruolo genitoriale e dell’armonizzazione dei tempi vita-lavoro.

4) Servizi innovativi legati all’infanzia: conciliazione e armonizzazione dei tempi di vita familiare e lavoro, nei giorni in cui i figli non sono a scuola è necessario costruire dei servizi “tailor made” per i liberi professionisti. Servizi personalizzati, mirati e concordati ma non per questo fuori dalla logiche di mercato con l’obiettivo di creare nuovi equilibri tra tempi di vita e di lavoro in un’epoca in cui il lavoro pare mangiarsi l’intero tempo di vita.

cciaa

Couldn't resolve host 'urls.api.twitter.com'