Garanzia Adulti – Percorso Autoimprenditorilità – Contributi per start-up

7 aprile 2017 Sumo corsi, impresa, lavoro, Politiche Attive

Nell’ambito del Progetto Garanzia Adulti “Percorsi di accompagnamento al lavoro e autoimprenditorialità per disoccupati over 50 della Provincia di Venezia”, finanziato con DGR Veneto n. 681/2016, è stato attivato un percorso di orientamento all’avvio di impresa, strutturato in 32 ore di consulenza individuale e 28 ore di consulenza di gruppo, destinato a 15 persone over 50, non occupate, con idee imprenditoriali in fase embrionale.
Le ore di consulenza individuale sono state sviluppate in tre differenti moduli:
1. Consulenza strategica e pianificazione. In base alle esigenze dei singoli aspiranti imprenditori, sono stati strutturati una serie di interventi volti a chiarire dinamiche e meccanismi alla base della creazione della specifica impresa.
2. Accompagnamento alla redazione del business plan. In questa fase, i destinatari sono stati guidati nella stesura del progetto d’impresa, nell’analisi e verifica della fattibilità tecnico-economica e nella valutazione degli eventuali rischi.
3. Supporto nella redazione del piano di comunicazione e nello sviluppo del sito web. Con il supporto di un consulente specializzato è stato progettato un piano di comunicazione mirato alla realizzazione di un sito web semplice e funzionale per le fasi di avvio dell’attività imprenditoriale o professionale.

Le ore di consulenza di gruppo, in erogazione nel periodo aprile-maggio, rappresentano la seconda fase del progetto, dedicata più allo scambio di idee, all’affinamento delle tecniche di negoziazione, al team  building e alla conoscenza delle dinamiche e dei meccanismi alla base del successo di un’idea imprenditoriale.

Le idee più efficaci e innovative, giunte oggi alla fase di pre-startup, potranno essere sostenute con contributi economici a fondo perduto finalizzati all’apertura d’impresa e al suo avvio.

Il budget stanziato per sostenere lo start-up d’impresa è pari ad € 15.000,00 e potrà essere ripartito tra quanti ne faranno richiesta, previa valutazione delle motivazioni e dello stato di avanzamento dell’idea imprenditoriale.

Le seguenti spese potranno essere sostenute con un contributo pari al 100%, al netto di IVA (esempio: spesa € 2.000,00 + IVA, contributo pari ad € 2.000,00):
–    Spese di registrazione e per prestazioni notarili e per prestazioni di commercialisti relative all’apertura di nuove unità locali ;
–    Spese promozionali: in particolare, sono ammissibili i costi/spese relativi/e ad acquisizione ed attuazione di campagne promozionali, di spot video e radio, brochure, locandine, volantini, etc…

Le seguenti spese potranno essere sostenute con un contributo pari al 70%, al netto di IVA (esempio: spesa € 2.000,00 + IVA, contributo pari ad € 1.400,00):
–    spese relative ad opere edili;
–    spese per locazione immobili;
–    acquisto di hardware e software;
–    Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo, certificazione degli impianti e perizie tecniche

La Regione del Veneto provvederà alla revoca del contributo di cui sopra, in quanto previsto dall’art. 71 del Reg. UE 1303/2013, qualora:
–    i beni acquistati per la realizzazione dell’intervento vengano ceduti, alienati o distratti entro 5 anni successivi alla conclusione del progetto;
–    in caso di mancato rispetto o perdita, entro 5 anni successivi alla conclusione del progetto, di taluno dei requisiti di ammissibilità previsti dalla presente Direttiva;
–    in caso di cessazione dell’attività da parte dell’impresa beneficiaria entro 5 anni dalla conclusione del progetto;
–    in caso di sussistenza e/o attivazione a carico dell’impresa beneficiaria di procedure di scioglimento volontario, liquidazione volontaria, liquidazione coatta amministrativa, fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o altre procedure concorsuali, entro 5 anni successivi dalla conclusione del progetto.

Il contributo sarà erogato in un’unica tranche a seguito di presentazione di regolare fattura per l’acquisto dei beni e/o servizi oggetto del contributo.

Le richieste di contributo potranno essere inviate all’indirizzo amministrazione@sumonline.it inserendo come oggetto dell’email “Garanzia Adulti-Richiesta Contributo”, allegando il modulo scaricabile qui

Il presente avviso è disponibile in PDF cliccando qui

Couldn't resolve host 'urls.api.twitter.com'